La bolla dei Bitcoin? Chi disprezza vuol comprare!

Lo scorso venerdì il Bitcoin aveva toccato un minimo di 2.951,15 dollari dopo aver perso il 14,7% in una settimana. Lunedì è arrivato a un massimo di giornata di 4.064,36 dollari, con un rialzo del 9% e guadagnando 1.000 dollari in tre giorni.

Ascesa del Bitcoin.

Lo scorso fine settimana il numero uno di Jp Morgan, Jamie Dimon, ha definito il Bitcoin “una truffa bella e buona”, minacciando di licenziare in tronco i suoi dipendenti beccati a fare trading con la criptovaluta, definendola un’attività da stupidi.

Tuttavia, il giorno in cui la criptovaluta è scesa sotto quota 3.000, Jp Morgan Securities è stato uno dei maggiori acquirenti di bitcoin Xbt. In pratica, a poche ore dalla sua  dichiarazione,ha investito una cifra da capogiro in Etn Bitcoin.

Stessa cosa ha fatto Morgan Stanley. Complessivamente quel giorno, le due banche americane, hanno fatto acquisti di bitcoin Xbt per 3 milioni di euro.

 

Dimon condanna i Bitcoin

Ovviamente è una strategia, Dimon e Jp Morgan sanno perfettamente quello che sta succedendo, sono persone che sanno perfettamente come guadagnare e far circolare denaro:vi ricordo, infatti, che JpMorgan ha registrato un utile netto di 7,029 miliardi di dollari nel II trimestre del 2017, un incremento del 13% rispetto al corrispondente periodo 2016.

Il mondo finanziario sa perfettamente di trovarsi di fronte ad un protocollo che sta rivoluzionando tutto!

Il Governo di Pechino che ha rallentato la corsa del Bitcoin,prima e Jamie Dimon dopo, hanno  sicuramente inciso sul calo del BTC, ma la sua corsa è ripresa, grazie anche alla liquidità di Giappone, Corea del Sud ed Europa e a recenti sedi più quotate che stanno sorgendo a Ginevra e Singapore: insomma, non esiste solo la Cina!

(Fonte: ” Il Sole 24 Ore”- “Trend-online.com”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *