Come ho costruito un team di successo

Tutte le aziende che si rispettino, dalla più piccola alla più grande, hanno, tra i primissimi obiettivi, la creazione di un team forte, affiatato, entusiasmante, di successo!

Nel mio team di lavoro, io ho sempre puntato tutto su un’attitudine: quella basata sul DARE, dare a se stessi per dare agli ALTRI, ogni  giorno, con cuore sincero e mente preparata.

Lasciatemelo passare :-), in IBT , ci descriviamo come un’azienda che ha un cuore del Sud e una mente del Nord, questo perché ci piace equilibrare passione e preparazione, disponibilità e polso, generosità e ambizione.

L’entusiasmo e il rispetto che hanno nei miei confronti, sono le stesse qualità o ingredienti che per primo utilizzo nell’impasto del nostro rapporto professionale.

Il mio team, non è parte del progetto. Il mio team è “IL PROGETTO”.

Il mio team viene prima della mia azienda. Io voglio bene a loro e al loro benessere questo a loro arriva forte e chiaro.

Sono convinto che il mio esempio possa aiutarli a non perdere la gioia e la padronanza quando (e capita) le imperfezioni e i difetti altrui influiscono su di loro.

Ogni giorno, cerchiamo vicendevolmente di rinforzare il nostro DNA della vittoria.

Team vincente

Altro aspetto importante è il focus costante che abbiamo sulla nostra mission (chi siamo, perché e con chi lo facciamo, la  VISION ( avvincente e innovativa) e i nostri VALORI ( spiritualità, differenziazione, libertà, responsabilità, sincere interesse per i clienti) Noi ci divertiamo nel nostro lavoro, curiamo i dettagli, l’unicità, in breve facciamo ciò che ci piacerebbe ricevere!

Io mi impegno a gestire un rapporto, m’impegno a costruirlo su un terreno fatto di sincerità e trasparenza nel rispetto delle persone e dei ruoli.

Il saggio re Salomone diceva che: “c’è un tempo per ogni cosa”. I miei sono perfettamente consapevoli di questo principio e quindi affrontiamo le sfide professionali giornaliere con il giusto equilibrio tra dovere e piacere.

Il rapporto con il mio team è un canale solido perché lo curo quotidianamente, infondendo loro entusiasmo, coraggio, ambizione, rispetto e determinazione, ma soprattutto l’uzzolo della conquista.

Attraverso l’ESEMPIO costante che do ogni giorno, cerco di mostrare loro le possibilità che si prospettano, la strada da seguire e soprattutto gli sto accanto in questo percorso. Io non sono il capo di nessuno, l’unico nostro capo è il cliente.  In questo modo cerco di creare e mantenere un clima di cooperazione, unione, visione comune degli obiettivi.

Ci impegniamo per essere un’unica cosa nonostante alcune normali difficoltà, ma queste le si affrontano e le si supera solo quando si è perdutamente innamorati di ciò che si fa. Per noi, non esistono orari, schemi, puntiamo all’eccellenza, a successi sempre più importanti, il resto conta poco.

Un mio modus operandi, è di porre sempre il mio team in una posizione superiore alle sue aspettative e do loro sempre più di quanto si aspettano di ricevere, non intendo solo economicamente, ma anche spiritualmente, emotivamente. Facendo in questo modo, li pongo in una condizione per cui tendono naturalmente ad eccellere e quando inciampano a rialzarsi.

Per di più offro loro, costantemente, la miglior formazione in ogni ruolo.

 

 

Squadra

Gli ho trasmesso la volontà di alimentare continuamente la propria mente, perché solo arricchendo la mente e il cuore si possono riempire le tasche.

Inoltre, io parlo spesso con tutti, ascolto attivamente le loro esigenze, richieste, idee, li formo da praticante attivo di ciò che trasmetto, do continui riconoscimenti pubblici a chi è meritevole.

Celebriamo ogni loro risultato raggiunto, come è giusto che sia.

Mostro sempre loro i miei progetti ambiziosi e tutti i gradini che stiamo salendo e i traguardi ancora più alti che solo insieme possiamo raggiungere.

Questo fa si che mi affianchino con grande energia ed entusiasmo, consapevoli di crescere costantemente. Sono esigente e preciso, è vero, sono un perfezionista, ma questo mi aiuta ad ottenere da tutti sempre la voglia di dare il massimo, di pensare e sognare in GRANDE.

Inoltre, sono particolarmente attento a tutto e tutti, o meglio a tutte visto che il 95% del mio team sono donne. questo grande esercito dal potenziale emozionale e pratico enorme!

Scusate se vado lungo, ma cerco con umiltà di potervi trasferire più elementi utili frutto soprattutto di esperienza in tutti questi anni e centinaia di persone gestite in aziende.

Un altro mio segreto?  Amo le difficolta. Le difficoltà sono vita, non averne vorrebbe dire “non vita” e quindi morte. Per questo adoro le difficoltà, soprattutto risolverle, perché è vita.

Come le gestisco? L’esperienza mi ha insegnato a mantenere la calma, la lucidità avendo gran rispetto di esse. La vita mi ha insegnato che anche quando ne ho avuto di gravi, poi, dopo qualche tempo ci abbiamo riso su e quindi la mattina mi alzo con questa consapevolezza…aspettarle per risolverle.

D’altronde è proprio questa abilità che fa della propria vita, una vita di successi o insuccessi. Quanto più bravi si è a risolvere difficoltà più risultati si conquistano nelle proprie imprese di vita e aziendali. È la vita ed è straordinario così.

Le difficoltà sono belle sfide ed è affrontandole cosi, che riesco ad aumentare la mia resilienza. Questo lo trasmetto anche al mio team, in quanto le difficoltà non sono altro che cambiamenti, opportunità di dimostrare il proprio valore.

Resistere, emergere in quei momenti, significa avere talento, stoffa ed essere pronti ad affrontare, ma soprattutto a dominare la vita. Le difficoltà per un imprenditore sono un ulteriore elemento da gestire e mettere in conto nel proprio percorso professionale, soprattutto per chi non si ferma mai e ambisce a livelli sempre più alti.

Domino le difficoltà da sempre, il mio percorso di vita e professionale mi ha insegnato a farlo e le tratto come un’occasione in più, per aumentare la consapevolezza che nulla mai viene regalato e che il successo va costruito e guadagnato nonostante le difficoltà.

Impegnatevi a trasformare il vostro gruppo in una squadra. Quindi da un gruppo di persone ad un solo corpo. È una bella sfida ma possibile.

Da dove prendere la forza per continuare? Dal tempo che consiglio di dedicare alla propria famiglia, perché il tempo trascorso con le persone che ami è più importante di qualunque altra cosa. Lì dovete attingere energie per raggiungere i vostri obiettivi professionali. Queste energie derivante dall’amore familiare vanno trasformate in relazioni di qualità con il vostro team. Questa qualità (se etica) si trasformerà in performance di fatturato significative, quindi soldi. Soldi da utilizzare innanzitutto per comprare tempo (la vera ricchezza), tempo da dedicare ai vostri cari.

In conclusione,

  • nel team vi invito a conciliare, ascoltare sempre, “sfruttare” le abilità e le peculiarità del singolo, per il raggiungimento degli obiettivi comuni aziendali;
  • lavorare per costruire la fiducia tra colleghi, il sincero interesse verso l’altro, l’affidabilità, la convinzione di farcela per mantenere accesi la grinta e il focus.

 

 

IBT Centre

Cari imprenditori, manager, professionisti siate sempre un esempio da seguire, siate ciò che volete dagli altri, sviluppate o potenziate la vostra leadership, per ispirare, affascinare, entusiasmare, coinvolgere.

Date e riceverete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *